lunedì 26 settembre 2016

La figaggine è cosa d'altri tempi. Disquisizioni sulla Milano Fashion Week.

Nel pieno della Milano Fashion Week i social impazziscono, sono pieni di quelli che dovrebbero essere i look più glamour, freschi di sfilata e Street style. Dovrebbero.
La Milano Fashion Week si distingue per l'opulenza e per l'eccentricità, ma non quelle che segnano l'originalità di uno stile personale, no. Opulente ed eccentrico sono due aggettivi che mi servono per descrivere con parole non offensive dei look che fanno obiettivamente cagare. Outfit, prego.
Perché nessuno si vestirebbe, nemmeno a Carnevale, con dei capi così orrendi messi a caso, tipo il pellicciotto arancione sui pinocchietti blu elettrico e delle scarpe da ginnastica glitterate. Perché sì, porca miseria, quello che voi chiamate "pantalone coulotte" è un pinocchietto, che sta male persino alle modelle di due metri, figuriamoci a me che sono alta (bassa) unmetroetantavogliadicrescere.
Però, se vogliamo, quel pinocchietto/coulotte può star tutto sommato bene abbinato in un certo modo, giusto per specificare.

Torniamo a noi, i look che vengono ricordati sono quelli che fanno più cagare e che sono più ridicoli, perché -dobbiamo dirlo- manca l'originalità. Ormai è tutto troppo poco personale e troppo tanto commerciale.

Giustamente vi starete chiedendo chi caizer sia io per criticare grandi icone di stile dei nostri tempi e avete ragione, visto che sono struccata e con una maglia con la scritta "amami" ed un libro che grida "studiami". Avete ragione, ok.

Mi fa rabbia tutto, però, e il perché lo sapete anche voi, mie care fashion amiche. Lo sapete che la moda è altro, che lo stile è altra cosa. Il glamour e l'eleganza profumano di altro, di fiori e stoffe belle. Ecco.
Lo sapete anche voi che lo stile non dipende dai millemila euro dell'ultima borsa di Gucci, non ha nulla a che vedere con le taglie, con i likes e i followers. Lo sapete bene.




Alle fine, se ci fate caso, è sufficiente guardare qualche foto vecchia per renderci conto di quanto il senso di stile si stia completamente annullando, per far posto al più terrificante "purché se ne parli".
Per intenderci, la Loren, la Bardot e la Hepburn, per dire qualche cognome, non avevano bisogno di mettersi il pellicciotto arancione per essere ricordate.
La moda passa e lo stile resta, sì vabbè, Coco Chanel. Sputtanatissimo. C'aveva preso, però.
Erano fighe, famose, popolari, belle, sensuali, originali. E noi qui con i pantaloni a tre quarti e le scarpe da ginnastica glitterate, a cercare di farcele piacere perché - giustamente- si usano.
Lo stile, ci insegnano, deve assecondare la femminilità, accentuarla senza eccedere. Scivola sulle forme, le accarezza.
L'eleganza se ne frega del prezzo, è qualcosa di meno superficiale. Un sentimento vero e proprio, mi sento di dire.





 
 
Lo dobbiamo dire? Diciamolo: la figaggine è cosa d'altri tempi.

36 commenti:

  1. Mi alzerei in piedi e ti farei un'ora e mezza di applausi così a battere le mani e fare la ola!
    Bellissimo questo post!!
    Condivido TUTTO *_*

    eyelineronfleek93.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Assolutamente d'accordo..la MFW peggiora sempre di più purtroppo..
    Fabrizia - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  3. Amazing photos:)
    Have a lovely day!
    kisses

    http://irreplaceable-fashion.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. Mi fai morire! hahaha :D
    Ti stimo e ti do pienamente ragione.
    Io sono completamente d'accordo.. guardando le foto mi viene solo da ridere..sinceramente lo stile era altra cosa, detto da me che vivo in pigiama hahahaha

    http://angolodellamisantropia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara :) a questo punto, meglio i nostri pigiamini :)

      Elimina
  5. Hello . Want to share your blog with the world? To find people who share the same passions as you? Come join us.
    Register the name of your blog URL, the country
    The activity is only friendly
    Imperative to follow our blog to validate your registration
    We hope that you will know our website from you friends.
    http://world-directory-sweetmelody.blogspot.com/
    Have a great day
    friendly
    Chris
    please Follow our return
    All entries will receive a corresponding Awards has your blog

    RispondiElimina
  6. concordo :)
    http://whenyoulosesmallmindyoufreeyourlife.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Sono pienamente d'accordo, basta con i fenomeni da baraccone delle FW!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
  8. Wow! Awesome post! It's so interesting!
    Would you like to follow each other? Follow me on Blog and Google+ and I'll follow you back!
    www.recklessdiary.ru

    RispondiElimina
  9. Love it! Thank you so much sharing.

    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM

    RispondiElimina
  10. E' vero, è diventata un fenomeno da baraccone!
    Alessia
    new post
    Thechilicool

    RispondiElimina
  11. Parole sante!!! Le donne d'altri tempi erano tutta un'altra cosa non c'è proprio paragone con sti pagliacci delle settimane dalla moda!
    Anche se poi secondo me quello che manca non è tanto lo stile o l'originalità, qua mancano proprio le basi del buongusto e dell'eleganza (ed anche un minimo di pudore, perchè no?)!
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. non so se avevi visto la campagna fatta da CERES…. l'evento per la Fashion Week, tuffarsi a bomba nell'armadio per vestirsi alla casual di cane :D :D :D
    ecco niente di più azzeccato ahahaha
    Nameless Fashion Blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahahhah siii ahhahhaha sto ancora ridendo

      Elimina
  13. Mi trovi pienamente d'accordo :) l'eleganza è innata indipendentemente dal prezzo del guardaroba!
    another earth pink

    RispondiElimina
  14. hahahahah...grande questo post! e tutto assolutamente vero, purtroppo!

    RispondiElimina
  15. È proprio così, le vere donne di classe al giorno d'oggi si contano sulle dita di una mano!

    RispondiElimina
  16. È proprio così, le vere donne di classe al giorno d'oggi si contano sulle dita di una mano!

    RispondiElimina

Tu che ne pensi?